Quali teconologie nascondono i siti web? scoprilo con wappalyzer

La curiosità è alla base della conoscenza, ne sono fermamente convinto, è per curiosità che riesco ad imparare mentre a scuola sono sempre stato una schiappa perchè mi imponevano di farlo.

La conoscenza è un fattore importante per aumentare le informazioni in nostro possesso, più info si conoscono più si riduce il rischio.

Per sfamare la vostra sete di conoscenza oggi vi parlo di uno strumento che utilizzo quando mi incuriosisce particolarmente un sito, ne voglio studiare le tecnologie e capire come si è giunti a quella destinazione per realizzarlo.

Wappalyzer è un plug in per Firefox di facile installazione, discreto e tranquillo: riposa nella  barra di firefox in basso a destra e attende ordini, come un fedele pastore tedesco.

Si attiva con semplicità, basta visitare il sito che ci interessa, e cliccare  sul cubo di Wappalyzer, per scoprire le tecnologie impiegate in quel progetto, cms, script, analytics o qualsiasi strumento catalogato sul db.

E’ davvero comodo per capire al volo cosa “stà dietro” ad un sito, ma ad una più profonda analisi si possono cogliere dati ben più interessanti, una pagina dedicata nel sito mostra una statistica davvero interessante che rileva le tendenze di un campione importante di siti web, sono riportate le tecnologie, le categorie  e il numero di siti web utilizzati, i dati come spiega la pagina about del sito, sono raccolti in forma anonima dagli stessi utenti che curiosano con  wappalizer,  ignari censori di tecnologie impiegate.

Grazie alle categorie è possibile  scovare anche tecnologie alternative, utile per scoprire strumenti nuovi da aggiungere o ignorare alla vostra cassetta degli attrezzi.

Alessandro Casto

About AlessandroCasto

Specializzato in strategie digitali di comunicazione e marketing, 12 anni di esperienza nel settore.